Scuderie: Roma. La pittura di un Impero

Sei secoli che vedono l’Impero Romano nascere e svilupparsi, dall’avvento di Giulio Cesare nel 49 a.C. fino allo straordinario consolidamento di strutture di potere così avanzate da tenere insieme un territorio vastissimo. In questo arco temporale, la progressiva espansione coloniale dà vita a un fermento culturale di rara intensità, tanto che l’arte della Roma imperiale può essere considerata fonte di ispirazione di canoni culturali ed estetici che hanno segnato tutta la pittura e l’arte occidentale successiva.Dal paesaggio alla natura morta, dalla decorazione scenografica alla pittura popolare, dal ritratto al mito reinterpretato secondo la tradizione romana, la mostra svela tutti i temi della pittura antica attraverso grandi affreschi, raffinati ritratti su legno, decorazioni, fregi e vedute di grande vitalità, recuperati sia dalle domus patrizie sia dalle abitazioni e botteghe popolari."Roma. La pittura di un Impero" presenta circa 100 opere di eccezionale eleganza e raffinatezza organizzate in cinque diverse sezioni, per ricostruire la complessità di una scuola figurativa da cui deriva lo sviluppo dei generi pittorici moderni. Da segnalare la scenografia ideata dal regista Luca Ronconi.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Scuderie: Roma. La pittura di un Impero