Scuola: diminuite le assenze degli insegnanti

Sempre secondo il MIUR, il risultato è dovuto all’applicazione dell’art. 71 della legge 133/2008 sul contenimento della spesa nelle Amministrazioni Pubbliche. Secondo il Ministro Brunetta, tale situazione si tradurrà in un risparmio stimato in circa 250 milioni di euro e nella riduzione del precariato.Segnaliamo che la rilevazione ha riguardato le assenze effettuate dai docenti e dal personale ausiliario-tecnico-amministrativo (Ata) in servizio presso le scuole statali di ogni ordine e grado. Le informazioni raccolte, relative al 95% delle istituzioni scolastiche, hanno riguardato le assenze per malattia, retribuite e non, e le assenze dovute ad altri motivi.Confrontando i periodi di assenza per malattia superiori a dieci giorni nei mesi di gennaio e febbraio relativi ai due anni, questi sono diminuiti, per i docenti, a febbraio del 19,8% e a gennaio del 18,5%; per il personale Ata invece rispettivamente del 28% a febbraio e 34,8% a gennaio. Nel mese di febbraio, su base territoriale, la maggiore diminuzione si è registrata, sia per il personale Ata che per il personale docente, nelle regioni dell’Italia centrale (rispettivamente il 39,1% e 39,7%). Seguono le aree meridionali ed insulari col 37,3% e del 36,6%.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Scuola: diminuite le assenze degli insegnanti