Scuola: studenti vogliono tecnologia e passione

Promosso dall’associazione no-profit Comunicazione Perbene, il sondaggio rivela che ben il 73% degli studenti non si sente a proprio agio tra i banchi di scuola. C’è chi la considera un luogo di tortura (21%) e chi non ha un buon rapporto con il proprio insegnante e sogna professori in stile Robin Williams nel film "L’attimo fuggente" (63%). Inoltre c’è chi parla di programmi troppo "antichi" (56%) e di metodi di insegnamento noiosi e tradizionali (49%).Ed è proprio per cambiare la situazione di fatto che i ragazzi salgono in cattedra sul web, lanciando nuove idee per migliorare la scuola. Tra murales fatti per colorare le pareti (31%) e professori più giovani (35%), la proposta più "esplosiva" è di utilizzare Smartphone, iPad e videogiochi in classe (67%). Se le materie devono rimanere uguali per forza (27%), studiarle con i new media le renderebbe almeno digeribili (75%), oltre a migliorare il rapporto tra compagni di classe e con l’insegnante (61%). Un esperimento che guarda caso l’Università di medicina di Stanford metterà in atto il prossimo anno, fornendo alle matricole ben 90 iPad per studiare.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Scuola: studenti vogliono tecnologia e passione