Seat Leon Cupra: sportività caliente

Contaddistinta, come da tradizione Cupra, dall’estetica decisa e aggressiva, ma senza esagerazioni, la nuova Seat Leon Cupra si distingue per l’esclusivo paraurti anteriore che sfoggia delle prese d’aria frontali maggiorate per raffreddare i 240 CV che ruggiscono sotto il cofano. Al posteriore, spiccano invece le finiture di colore nero della parte inferiore, un richiamo ai diffusori utilizzati dalla Leon WTCC. Caratteristico di tutte le Cupra è poi il terminale di scarico ovale in acciaio lucido, così come l’acronimo “Cupra” situato al centro del portellone del bagagliaio sotto il logo Seat. Se la si osserva lateralmente, la sportiva spagnola viene esaltata dagli esclusivi cerchi di serie da 7J x 18”, dal design esclusivo, oltre che dagli specchietti retrovisori verniciati in color nero ebano. Passando all’abitacolo della Leon Cupra, il primo impatto "forte" è con i sedili supersportivi, autentici “backets”, che avvolgono completamente il corpo, con il poggiatesta integrato.I rivestimenti interni sono di colore nero, che domina anche su montanti e tetto. Con il logo Cupra ben in vista, i dettagli scuri ed eleganti spiccano anche sul volante sportivo in pelle microtraforata a fondo rosso e sul pomello della leva del cambio. La strumentazione è di colore bianco, mentre la pedaliera è inconfondibilmente sportiva con comandi in metallo. Ma è parlando del motore che la Seat Leon Cupra ci racconta la sua sportività: si tratta infatti di un 2.0 TFSI 240 CV, il propulsore più potente mai montato da Seat su una vettura stradale di serie. Le prestazioni parlano chiaro, con 247 Km/h di velocità massima e un’accelerazione da 0 a 100 in appena 6,4 secondi. I primi 1000 metri vengono percorsi in 26,4 secondi, mentre si passa da 80 Km/ h a 120 Km/ h, in quinta, in 6,4 secondi (8,2 secondi in sesta).I consumi dichiarati sono invece di 8,6 litri di media ponderata a 100 Km. (Valori provvisori). Rivisitati per la versione Cupra anche sospensioni, servosterzo, sistemi di scarico (Seat Sound) e sistema frenante, quest’ultimo caratterizzato delle pinze di colore rosso, dai dischi anteriori autoventilanti da 345×30 mm (freni Brembo con pinza a quattro pistoncini a richiesta).

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Seat Leon Cupra: sportività caliente