Sempre più famiglie monoreddito, al femminile

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

Le famiglie monoreddito sono sempre più rosa: un fenomeno al femminile che vede, negli ultimi cinque anni investiti dalla crisi economica, sempre più nuclei familiari e coppie mantenute dallo stipendio della donna, l’unica rimasta con un lavoro.

L’incremento più evidente si registra nel Sud dell’Italia ma l’andamento crescente è generalizzato su tutto il territorio nazionale. E il dato non è in contraddizione con quello tristemente noto dell’aumento della disoccupazione: pur avendo registrato, in questi anni, oltre 185.000 occupate in più, la valutazione della tendenza resta negativa, considerando che, sull’altro piatto della bilancia, si pone l’elevato numero delle disoccupate.

Ma perché questo fenomeno?

La perdita di numerosi posti di lavoro, come conseguenza dei licenziamenti decisi dalle aziende, ha innalzato vertiginosamente il numero di mariti e compagni disoccupati. Nelle coppie e in molti nuclei familiari nei quali entrambi i genitori lavoravano, solo la donna ha mantenuto la posizione lavorativa, determinando quindi un aumento dell’occupazione solo apparente. Ma, nella maggior parte dei casi, per far fronte alla disoccupazione del partner, mogli, compagne e madri hanno dovuto far fronte alla situazione di emergenza mettendosi alla ricerca di un posto di lavoro. Il fenomeno ha coinvolto anche cinquantenni che non avevano mai avuto un’esperienza lavorativa e che pertanto, pur di provvedere al sostentamento della famiglia, si sono viste costrette adaccettare qualsiasi tipo di lavoro, pur se pesante e malpagato.

Ma tra le nuove occupate rientrano anche coloro che hanno deciso di aprire una posizione Iva, sia perché facilitate, ad esempio lavorando da casa, nella gestione del mènage familiare e dei figli sia perché agevolate dai sostegni statali e regionali stanziati a favore dell’imprenditoria femminile.

Il trend in crescita registrato a proposito del monoreddito al femminile è più marcato nel Mezzogiorno, da un lato perché quelli maschili sono stati dei veri e propri licenziamenti di massa, dall’altro perché le donne casalinghe sono sempre state tradizionalmente più numerose e pertanto l’aumento di quelle occupate in un breve periodo di tempo, è risultato più rilevante.

 

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Sempre più famiglie monoreddito, al femminile