Sequel del Gladiatore, non c’è Crowe

Secondo quanto scrive la BBC online, Hounsou avrebbe infatti affermato che il sequel non dovrebbe comunque dipendere dal personaggio di Crowe (che nel film del 2000 muore) e che, con ogni probabilità, ci sarà anche lui tra i protagonisti del secondo episodio. Le dichiarazioni di Djimon Hounsou si sommano così alle dichiarazioni rilasciate qualche tempo fa dallo stesso regista Ridley Scott, che aveva annunciato l’intenzione di girare il sequel di quello che fu uno straordinario successo cinematografico. Il secondo capitolo del "Gladiatore" dovrebbe riprendere la trama del primo film proseguendo, in ordine temporale, dal punto in cui Scott ci aveva lasciati. Lo stesso regista, infatti, prima di abbandonare la preparazione del "Gladiatore 2" per "Le Crociate" (2005) aveva dichiarato il suo intento di incentrare la nuova pellicola su Lucius, figlio della donna che collaborò con Massimo per la congiura contro l’imperatore Commodo. Ora non resta che attendere ulteriori novità sull’effettiva realizzazione del film e sulla trama. Va però ricordato che fu lo stesso Ridley Scott a sottolineare come, nei suoi piani, ci fosse l’idea di spostare la vicenda dal mondo dei gladiatori a quello dei politici e dei pretoriani. Staremo a vedere…

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Sequel del Gladiatore, non c’è Crowe