Serie A: balbettano le grandi

Il vero spettacolo s’è visto sugli spalti per la cornice di pubblico davvero esaltante. Ennesima delusione dell’Inter (2-2) fermato anche da un Livorno generoso e nulla più, capace di rovinare per bene la settimana di Mancini, già per niente piacevole dopo il passo falso in Champions League. E già c’è chi parla dello spettro di Mourinho che aleggia sulla Pinetina. Come se la panchina dell’Inter fosse terra di conquista come ai vecchi tempi.Roma- Juve (2-2) ha decretato un paio di verdetti: ai giallorossi manca ancora quel ‘killer instict’ che serve per chiudere le partite già vinte, mentre la Juventus per ora si aggiudica l’oscar della sfortuna. Troppi infortunati in casa bianconera ai quali si è aggiunto quello gravissimo, alla Ronaldo per intenderci, dello sfortunato Jorge Andrade e la sua assenza davanti a Buffon si sentirà. Tendine rotuleo saltato e stagione finita. Niente di nuovo per il Milan, il solito Milan. Spumeggiante e col vestito buono in Champions League, svagato e lento in campionato. Qualcuno dice che il Parma (1-1) visto sabato sera è più forte del Benfica. Di certo il Milan di coppa non vale il Milan di campionato. Bene la Fiorentina in trasferta, cinica e senza fronzoli (0-1 a Catania) così come il Palermo (0-1 a Cagliari). Ancora da rivedere il Torino che non riesce a battere il Siena (1-1) ed anzi rischia il capitombolo evitato solo grazie ad una grande giornata di Sereni che para due rigori. Meglio ancora l’Atalanta (2-1) vincente in extremis sulla Lazio debilitata dalla gara di coppa e da un organico che non ha ricambi di qualità.Prosegue il ‘magic moment’ di Di Natale che batte praticamente da solo (2-0) la Reggina per niente arrendevole, mentre sembra tornare sugli standard dello scorso anno anche l’Empoli di Cagni (0-0 col Napoli). Ultima di copertina per Del Piero: bistrattato in nazionale, beccato dalla stampa, sfortunato dal dischetto. Ha vissuto giorni decisamente più felici.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Serie A: balbettano le grandi