Serie A: derby al Milan, la Roma spera

Se il Milan ha fatto un favore al campionato prolungando l’incertezza ed alla Roma che sogna ancora un clamoroso recupero, vincendo il derby il favore l’ha fatto soprattutto a sé stesso ed ai propri tifosi. I rossoneri avevano perso gli ultimi 3 derby e non vincendo avrebbero allontanato forse definitivamente le speranze di raggiungere il quarto posto. Invece il tremendo Cagliari di Ballardini in forma stupefacente ha liquidato la Fiorentina (2-1) acciaccata anche dalla serata di Coppa Uefa di giovedì. Ora quindi il Milan ha un punto di vantaggio sui viola ed il computo degli scontri diretti a favore. In pratica anche se la Fiorentina facesse 6 punti nelle ultime 2 gare al Milan ne basterebbero solo 4 per avere la certezza di disputare i preliminari di Champions League.Stop inatteso della Juventus a Siena (1-0), mentre l’Udinese passa a Empoli (0-1) inguaiando e di brutto l’Empoli di Cagni che si permette anche il lusso di sbagliare un rigore con Giovinco. I friulani rimangono teoricamente in lotta per la Champions, ma molto più verosimilmente andranno in Uefa. Vittoria con rissa per l’Atalanta che batte il Livorno (3-2) e condanna al 90% gli amaranto alla serie B. Curioso il siparietto finale dei fratelli Filippini, bresciani doc, che inseguono l’atalantino Padoin autore del gol vittoria. Nella sempre più appassionante lotta salvezza, respira la Reggina che passa a Catania (1-2) gettando nel baratro il Catania di Walter Zenga. Il Palermo vince a Roma con una Lazio (1-2) che non aveva demeritato almeno per un’ora di gioco pur avendo la testa alla semifinale di Coppa Italia con l’Inter. Il Torino fa un salto triplo forse decisivo per la salvezza piegando il Napoli (2-1) così come il Parma che, grazie al solito Lucarelli, batte il Genoa (1-0).

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Serie A: derby al Milan, la Roma spera