Serie A: l’Inter perde l’imbattibilità

Ottima la prova del Napoli (1-0), convinto, aggressivo, motivato e caricato a mille dal vantaggio iniziale grazie all’errore di Julio Cesar, poi capace di riscattarsi alla grandissima nel corso dell’incontro. Cade anche la Juventus ma in casa, per merito di una Fiorentina priva delle sue stelle ma molto concreta (2-3) e capace di riproporsi prepotentemente per la 4′ posizione a scapito del Milan, fermato ancora sull’1-1 stavolta dalla Lazio, ma anche in questa circostanza l’artefice è un super Kalac, capace di tenere a galla i suoi con la testa e con molti uomini a riposo per proiettarsi nella sfida con l’Arsenal di Champions League.Ennesimo capitolo "cassanate" per il "pibe de Bari" Antonio Cassano, vergognosamente incapace di controllare i propri nervi nel 2-2 col Torino e, insultando l’arbitro Pierpaoli, dice addio definitivamente anche alla maglia della nazionale: certe sceneggiate non possono piacere a mister Donadoni già perplesso ma ora definitivamente convinto (forse).Dorata vittoria casalinga per il Cagliari (2-1 al Genoa) in attesa del ricorso per il caso Grassadonia che ha tolto ai sardi 3 punti in classifica, mentre il Siena vince ad Empoli (0-2) e fa un bel passo in avanti verso la salvezza. Scialbo 0-0 al Granillo tra Reggina e Palermo, punto utile ai ragazzi di Guidolin che venivano da una striscia negativa esterna di ben 7 turni. Torna a vincere invece l’Udinese dopo 2 stop consecutivi (2-0 all’Atalanta), con la solita premiata ditta Quagliarella-Di Natale.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Serie A: l’Inter perde l’imbattibilità