Sesso del nascituro: conta ‘la storia’ del papà

La famosa percentuale del 50% sulla possibilità che sia un maschietto o una femminuccia può infatti variare per questioni, almeno apparenti, di semplice statistica. Detto che solo il padre, in quanto unico portatore dei cromosomi XY, può condizionare il sesso del nascituro, capita spesso che in una famiglia ci sia una netta predominanza di nascituri di sesso femminile o maschile.Secondo i ricercatori inglesi dell’Università di Newcastle, la tendenza paterna ad avere più figli maschi o femmine si eredita dai genitori. Pubblicato su Evolutionary Biology, lo studio ha preso in esame l’albero genealogico di circa mille famiglie evidenziando l’esistenza di un fattore che, partendo dal padre, influisce sul sesso dei nascituri. Resta ora da chiarire quale meccanismo, probabilmente a livello genetico, intervenga a "sfatare il tabù" del 50%.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Sesso del nascituro: conta ‘la storia’ del papà