Sesso: i giovani chiedono l’aiutino

A lanciare l’allarme "dell’aiutino" tra i giovani è la Società Italiana di Andrologia (SIA), secondo la quale i ragazzi farebbero sempre più affidamento sui prodotti farmaceutici per stupire la propria partner. "Hanno dai 20 a 35 anni – affermano dalla Sia – sono sani e sanno di esserlo. Ma il 10% di loro chiede una pillola per rapporti super.". Bruno Giammusso, segretario Sia e responsabile del Servizio di Andrologia chirurgica dell’Università di Catania, in occasione del convegno organizzato da Pfizer (la società del noto Viagra) ha voluto lanciare un allarme: "Da un’indagine condotta distribuendo questionari a circa mille specialisti della penisola, risulta che le cosiddette ‘richieste atipiche’, quelle cioè di chi vuole una pillola anti-impotenza pur non avendone bisogno, riguardano quasi il 10% degli uomini visitati dall’andrologo". Ad Adnkronos Salute, sempre Giammusso ha inoltre affermato che parte del fenomeno si può addebitare ad "alcuni prototipi maschili" proposti dai media. Il problema, spiega il segretario Sia, si evidenzia però nei circa 100 giovani l’anno che si recano in un centro andrologico per richiedere farmaci capaci di esaltare le proprie performance, quasi fosse "un’esibizione di virilità o addirittura come un’attività agonistica". I rischi? Per la salute e la psiche, si va da un senso di inadeguatezza fino alla dipendenza da farmaco. Occhio ai falsi miti… c’è in gioco la salute.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Sesso: i giovani chiedono l’aiutino