SkyEurope non c’è più: passeggeri in crisi

Fondata nel 2001, SkyEurope chiude dunque i battenti dopo una crisi iniziata a giugno, con perdite divenute insanabili."Gentile Cliente, – scrive SkyEurope in una nota – La informiamo che SkyEurope ha sospeso le sue vendite e le sue operazioni. Coloro che hanno acquistato i propri voli con una carta di credito devono rivolgersi alla banca che ha emesso la carta di credito per ottenere il rimborso per i voli SkyEurope non utilizzati. Nel caso in cui il pagamento è stato effettuato direttamente a SkyEurope con modalità differenti dalla carta di credito (i.e. bonifico bancario, contanti) nessun rimborso purtroppo è possibile"."Se ha prenotato un biglietto aereo tramite agenzia di viaggio – prosegue l’annuncio – oppure tramite tour operator La preghiamo di mettersi in contatto con loro. Se è già a destinazione prenotando un albergo o noleggiando un auto attraverso un partner SkyEurope, può rimanere in hotel ed usare l’autovettura come da Sua prenotazione. Purtroppo invece deve prenotare il Suo volo di ritorno a Sue spese con un’altra compagnia. Può inoltre contattare la Sua assicurazione per ottenere informazioni e supporto. Siamo dispiaciuti per il disagio che Le stiamo causando". Per i passeggeri-consumatori, ancora una volta, non resta che fare buon viso a cattivo gioco…

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > SkyEurope non c’è più: passeggeri in crisi