Skype e Tom Online per il VoIP in Cina

Obiettivo principale è ovviamente la popolatissima Cina, dove Tom Online gioca già un ruolo di primo piano. Sarà proprio Tom Online, società controllata da Hutchison Whampoa e Cheung Kong, a guidare la sorti di questa joint venture, detenendo il 51% delle quote. Il progetto di Skype e Tom Mobile prevede, infatti, il lancio della celebre piattaforma Skype, in versione cinese semplificata, per le telefonate via Internet. La notizia della Joint Venture con Tom Online arriva a distanza di pochi giorni (1 settembre) dall’annuncio dell’accordo stipulato dalla stessa società lussemburghese con la tedesca E-Plus, il terzo operatore di telefonia mobile della Germania. In base a questa partnership, dal prossimo mese di ottobre, il sotware di Skype sarà disponibile insieme all’offerta flat-rate di E-Plus, consentendo agli utenti di usufruire di Internet a banda larga e delle chiamate gratuite con Skype verso la rete mobile di E-Plus. Al prezzo di 39,95 euro al mese, gli utenti tedeschi potranno così disporre di accesso Internet a tariffa flat e della possibilità di chiamare gratuitamente, con Skype, da casa verso l’ufficio o verso i cellulari. L’apertura di Skype alla telefonia mobile, con il chiaro intento di conquistare il 3G, da nuovo slancio alla società di Niklas Zennstrom, lo stesso CEO e Co-fondatore di Skype ha infatti dichiarato: "Guardiamo avanti per lavorare con altri innovativi operatori mobili nel mondo, per estendere le potenzialità e la convenienza delle comunicazioni via Internet di Skype ai loro milioni di clienti che utilizzano i servizi di telefonia mobile".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Skype e Tom Online per il VoIP in Cina