Slitta al 2008 lo switch-off al digitale terrestre

Ad annunciare la decisione è il ministro delle comunicazioni, Paolo Gentiloni, che ha comunicato le nuove scadenze: 1 marzo 2008 per la Sardegna e 1 ottobre 2008 per la Valle d’Aosta. L’annuncio è stato rilasciato nel corso di una conferenza stampa che ha coinvolto sia i due presidenti delle regioni autonome Renato Soru e Luciano Caveri, che il presidente di DGTV Associazione per lo Sviluppo del Digitale Terrestre, Piero De Chiara. "La fase di transizione dall’analogico al digitale sarà più lunga di quanto era stato previsto – ha dichiarato Gentiloni -. Il Governo non si limita a prendere atto di questa realtà ma avvia una collaborazione con le Regioni e le imprese di broadcasting". Il ministro ha poi ribadito con forza la necessità di un forte impegno sul lato dell’offerta di contenuti sulla TV Digitale Terrestre. In questo senso, il ministero delle comunicazioni, Regione Sardegna, Regione Valle d’Aosta e DGTV hanno firmato due nuovi protocolli d’intesa che ridefiniscono i reciproci impegni per l’attuazione delle attività necessarie alla transizione delle trasmissioni TV dal sistema analogico al sistema digitale terrestre. In particolare, le emittenti TV si sono impegnate, nei territori delle due regioni, a trasmettere entro il 1 marzo 2007 esclusivamente in tecnologia digitale e non più in analogica l’intera programmazione di alcune reti nazionali, purché almeno l’80% delle famiglie possa ricevere trasmissioni in digitale, e di queste almeno il 70% tramite l’utilizzo di "decoder" digitale terrestre.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Slitta al 2008 lo switch-off al digitale terrestre