Sms ingannevoli, l’Agcom avvia le indagini

In particolare, l’iniziativa dell’Agcom è rivolta a quei messaggi, per l’appunto definiti ingannevoli, che cercano di convincere gli utenti di telefonia mobile a chiamare un numero – di norma con tariffazione a sovrapprezzo – per ricevere suonerie gratis o per ascoltare messaggi registrati sulla propria segreteria. Già nei mesi scorsi, alcune associazioni di consumatori avevano messo in guardia gli utenti da tali messaggi.

"da +20105996500: Hai un nuovo messaggio. chiama da telefono fisso 899707754 e segui le istruzioni vocali. info e costi per iscriversi www.segreteriaplus.net", ecco un esempio di sms ingannevole fornito dall’Adiconsum. Proprio quest’ultima associazione, in base ad alcune segnalazioni ricevute dai consumatori, ha spiegato come chiamando il numero fisso indicato si venga poi avvisati che lo scatto alla risposta ammonta a ben 15 euro, troppo tardi, però, per rifiutare. In attesa che le indagini avviate dall’Agcom portino a dei risultati, il consiglio è ovviamente quello di non rispondere a questo genere di messaggi.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Sms ingannevoli, l’Agcom avvia le indagini