Spermcube, un sito per l’opera collettiva

Chi volesse partecipare con il proprio sperma a "One cube together" (un cubo insieme), un’opera collettiva e dissacrante, può visitare spermcube.org, vero e proprio sito-opera d’arte. Meste, che vive e lavora a Parigi e in parte ricorda il personaggio di Jerry Kho, l’artista maledetto ideato dalla fantasia di Giorgio Faletti in "Niente di vero tranne gli occhi", definisce l’opera come qualcosa di "internazionale, aperto a tutti, universale". Il progetto prevede infatti l’accumulo di un capitale di 100 mila euro in azioni, ciascuna delle quali vale fino a 100 euro, da destinarsi ai donatori di sperma. Questi avranno dei diritti sull’opera, se e quando verrà venduta. Philippe Meste si preoccupa anche di inviare a ogni donatore il kit per effettuare e far recapitare il prelievo in questione. L’opera, negli intendimenti del suo autore, è una sorta di violenza che serve a risvegliare l’uomo dal letargo in cui è sprofondato. In passato l’artista espose "Aquarelles", una serie di ritratti fotografici femminili su cui lui stesso aveva eiaculato. Dal suo punto di vista è solo un modo di esaltare la bellezza.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Spermcube, un sito per l’opera collettiva