Sta nascendo il futuro del 3G

Oltre alla sempre attiva società giapponese NTT DoCoMo, tra le 27 società figurano nomi illustri delle telecomunicazioni come la britannica Vodafone, la tedesca Siemens, la francese Alcatel, la nipponica NEC Corp. e China Mobile. La tecnologia, già ribattezzata 4G e utilizzata in modo sperimentale da NTT DoCoMo, proporrà servizi di telefonia mobile capaci di offrire trasmissioni fino a 10 volte più veloci rispetto all’attuale servizio 3G. Ad annunciare i termini dell’accordo è stato un portavoce di DoCoMo, secondo il quale: “Entro il 2007 saranno rese pubbliche le specifiche del nuovo standard”, mentre il lancio sul mercato non dovrebbe avvenire prima del 2009, come pubblicato dal quotidiano finanziario giapponese “Nihon Keizai Shimbun”. Per la tecnologia che promette di aprire le porte al futuro del “mobile ad alta velocità”, si parla di un investimento di circa 100 miliardi di yen (pari a oltre 700 milioni di euro). NTT
DoCoMo continua intanto a sviluppare la nuova tecnologia 4G nei propri laboratori, è recente infatti la notizia del raggiungimento della velocità di trasmissione di 1 Gbps sulla frequenza di 100 MHz, attraverso un processo che combina le tecnologie VSF-Spread OFDM (Variable-Spreading-Factor Spread Orthogonal Frequency Division Multiplexing) ed i nuovi algoritmi denominati “MIMO” (Multiple-Input-Multiple-Output) per la codifica del segnale. Sembra pronto il futuro dello streaming audio-video in mobilità.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Sta nascendo il futuro del 3G