Star Academy chiude di sabato: Facchinetti contro le bugie

“Leggo giornali, ascolto commenti, mi riferiscono giudizi – scrive il conduttore Francesco Facchinetti sulla propria pagina Facebook -. Ora lasciamo prendere aria alla stanza, poi ci penso io a pulire i panni sporchi. Le bugie hanno le gambe corte, me lo diceva sempre la mia nonna”.

Il conduttore di “Star Academy” non ci sta e dal più popolare dei social network prende le distanze da quanti attaccano lui e un format che non ha funzionato. Troppo facile ora puntare il dito sul talent show che avrebbe dovuto raccogliere l’eredità di “X Factor” anche se, va detto, i segnali c’erano già stati. Qualcuno ricorderà, infatti, lo scarso successo di “Operazione Trionfo”, il programma ispirato allo stesso format e andato in onda su Italia 1 a fine 2002.

Ad ogni modo, per Rai Due e Francesco Facchinetti si tratta di una scommessa persa, ma che servirà d’esperienza per il futuro. La rete ha infatti confermato la fiducia al conduttore: “Nel corso dell’appuntamento pomeridiano, previsto tra una settimana, si conoscerà così il vincitore del talent, condotto con grande passione da Francesco Facchinetti – spiega una nota Rai -, uno dei giovani volti su cui punta la Rete e per il quale sono già allo studio nuovi progetti”.

Nella stessa nota, la rai ha ringraziato i concorrenti che hanno preso parte allo show ed il cast di giudici e tutor, composto da Lorella Cuccarini, Roy Paci, Nicola Savino, Ornella Vanoni, Gianluca Grignani, Mietta, Ron e Syria.

L’ultimo appuntamento con “Star Academy” è dunque fissato per sabato 22 ottobre, alle 15:30 su Rai Due. Sarà “Sabato Academy”, probabilmente senza Francesco Facchinetti, a decretare il vincitore della prima (e ultima) edizione del talent show.

1

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    1 commento

    1. Nicolò D'Agostino scrive:

      Quando penso che i primi responsabili dell’invenzione ed il sostegno a pseudo personaggi: presentatori, attori, cantanti…, sono i giornalisti di sistema, non mi sbaglio. Cari giornalisti di sistema ma perché non guardate il percorso di tutti questi “esseri in provetta” prima di farli diventare personaggi pubblici. Bisogna con onestà intellettuale fare delle analisi e delle critiche costruttive e non accodarsi alle strategie delle agenzie che inventano personaggi per venderli sul “mercato delle piazze” pubbliche e televisive. Se permettete, uno non può fallire quello che “non è”. “Non è” sin dal principio, ecco perché “non è” e non perché non gli è andata bene una trasmissione, un film, una canzone… Perciò, dovete smetterla di fare i pietosi nei confronti di gente che “non è” mai stato quello che un sistema cerca di farci passare per uno “che è”: presentatore, attore, cantante,… sono finti… e poi un po’ d’amor proprio ci vuole, ogni tanto.

JUGO > Attualità > Star Academy chiude di sabato: Facchinetti contro le bugie