Stress: italiani in fuga verso i piccoli comuni

E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sul bilancio demografico dell’Istat al primo gennaio 2009, dalla quale si evidenza che nei piccoli comuni italiani vivono attualmente oltre dieci milioni di italiani (10.397.438) mentre solo poco più di sette milioni (7.163.142) hanno scelto le grandi metropoli."In Italia – sottolinea la Coldiretti – il 17,3% della popolazione vive nei 5709 piccoli comuni con meno di cinquemila abitanti rilevati dall’Istat al primo gennaio 2009 che rappresentano il 70% del totale di 8101 presenti sul territorio nazionale. Nei piccoli comuni il saldo naturale tra nati e morti è fortemente negativo ma è stato compensato da un forte flusso migratorio che ha determinato la cresciuta delle presenze, a differenza di quanto è avvenuto nelle grandi metropoli dove oltre al saldo naturale tra nati e morti si è verificato un consistente flusso migratorio in uscita".L’accresciuto interesse nei confronti della vita di Paese è confermato dal fatto che, secondo un recente sondaggio del sito "www.coldiretti.it, il 55% degli italiani vorrebbe abitare in un piccolo comune con meno di 5mila abitanti per la migliore qualità della vita, grazie a una maggiore sicurezza sociale, a un ambiente più sano e alla buona alimentazione. La "passione" per il "piccolo" è testimoniata anche dai molti stranieri illustri amanti dell’Italia che hanno scelto come "buen retiro" piccoli centri. Tra questi, segnaliamo George Clooney che trascorre il tempo libero a Laglio sul lago di Como (888 abitanti) e Mick Hucknall, il cantante dei Simple Red, che produce vino a Sant’Alfio (Catania) (1645 abitanti), ma dai piccoli centri vengono anche grandi campioni nazionali come Valentino Rossi di Tavullia in provincia di Pesaro (4.800 abitanti) o Vasco Rossi di Zocca (4.640) in provincia di Modena.Le quotazioni della "vita country" sembrano lievitare anche tra le nuove generazioni, con un giovane su quattro di età compresa tra i 25 ed i 34 anni che fa l’orto o il giardinaggio, quasi due milioni di under 35 che scelgono di trascorrere le vacanze in campagna, otto ragazzi su dieci che acquistano prodotti alimentari tipici a denominazione di origine e biologici, ma anche un interesse rilevante per le Facoltà legate all’agricoltura e all’alimentazione e il sogno di aprire un agriturismo che è sempre più ricorrente. E su Facebook si moltiplicano poi i gruppi, dove discutere su come mantenere un orto o fare acquisti alimentari di qualità al giusto prezzo nei mercati degli agricoltori, fattorie, cantine e agriturismi, come quello di "Coldiretti Giovani Impresa".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Stress: italiani in fuga verso i piccoli comuni