Stress moderato contro l’invecchiamento

Secondo il professor Rattan, infatti, condizioni di stress moderato (stress dolce) possono avere effetti benefici contro l’invecchiamento. Per il noto esperto di medicina anti-invecchiamento esistono quindi condizioni in cui, se messo alla prova, il nostro organismo può rispondere in modo positivo, traendone giovamento. E’ il caso dell’accaldamento, capace di rallentare significativamente i processi di invecchiamento e prevenire alcuni dei danni causati dall’età. "Un ampia varietà di agenti fisici, chimici e biologici -spiega Rattan – provocano da parte delle nostre cellule, purché a bassissime dosi, delle reazioni proficuamente adattative". Lo "stress dolce", quindi, stimolerebbe delle "minireazioni di stress" migliorando, nelle cellule umane, la tolleranza ad ulteriori elementi dannosi, in particolare quella relativa a glucosio, fruttosio, etanolo e radiazioni ultraviolette. Sempre Rattan ha poi concluso il suo intervento fiorentino sottolineando come la ricerca biogerontologica abbia ormai dimostrato come i "naturali meccanismi di manutenzione e riparazione" debbano rimanere attivi ed in esercizio con minime dosi di stress moderato e dolce, mentre sembrano non esister meccanismi innati o congeniti specifici che provocano l’invecchiamento.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Stress moderato contro l’invecchiamento