Swift, la Suzuki più europea

Il progetto è il frutto del lavoro di un Team dedicato,
composto da designer ed ingegneri supportati dalla collaborazione di professionisti europei del mondo
dell’auto. La nuova Swift si propone come vettura accattivante, spaziosa e ben
rifinita. Essa rappresenta per la casa un punto di svolta nella
nuova visione strategica che caratterizzerà i prossimi modelli Suzuki. Il
design esprime forte personalità e regala sensazioni di dinamismo e solidità.
Un frontale dall’aspetto decisamente sportivo incorpora fanali ben visibili ed uno spoiler
inferiore che ottimizza la deportanza all’avantreno e rende il look ancora
più dinamico. La scocca è caratterizzata dall’alta e rimarcata linea di cintura che si
nasce dai gruppi ottici anteriori fino ad arrivare alla parte posteriore della vettura. 
L’ampia ed avvolgente superficie vetrata dona alla parte superiore della scocca un
aspetto muscoloso e sportivo, mentre le finiture nere sui montanti A e B conferiscono un
look elegante ed ancora più armonico.  L’ampia ed avvolgente superficie vetrata
trova continuità grazie ai montanti di colore nero. Le fiancate si distinguono
per il disegno deciso e ben integrato con parafanghi e longheroni. Il tetto
integra uno spoiler che, insieme al posteriore compatto ed originale, enfatizza
il carattere sportivo della piccola Suzuki.
All’interno della nuova Swift l’automobilista può godere di uno stile che combina al
carattere sportivo un elevato piacere di guida.
Il design dell’abitacolo, in linea con il look avvolgente della superficie vetrata, dona
all’automobile non solo un aspetto particolarmente un senso di
appartenenza e sicurezza.
La spiccata connotazione sportiva viene messa in risalto dal volante a tre razze, dal
pomello del cambio sferico e dall’illuminazione del contagiri.
Il pannello strumenti è collocato in posizione ergonomica, in modo da consentire una
visibilità ottimale. Il quadro di controllo, che riprende il design di una moto sportiva, è di facile lettura. La
parte centrale della plancia è inoltre impreziosita da un display multifunzione, che riporta
l’ora, il livello di consumo di carburante e la temperatura esterna. I sedili anteriori sono sagomati per fornire il miglior supporto ed il massimo sostegno.
Ognuno di essi ha un’escursione che raggiunge ben 240 mm. La nuova Swift offre inoltre
la possibilità di regolare in altezza sia il sedile guidatore, con un’estensione di 30 mm, sia il
volante, in modo da accogliere comodamente automobilisti di ogni statura. La
nuova Suzuki Swift è lunga 3,695 metri, larga 1,690 e alta 1,5, mentre il passo misura 2,390.
L’auto sarà commercializzata con tre motorizzazioni (1.3 litri M13A benzina, 1.5 litri M15A
benzina ed un 1.3 litri DDiS diesel) e con la possibilità di scegliere diversi tipi di
trasmissione (un cambio manuale a 5 rapporti, un cambio a 5 rapporti con opzione
manuale/automatica ed un cambio automatico a 4 rapporti).
Ogni propulsore è stato messo a punto applicando tecnologie avanzate e
prestando particolare attenzione alle prestazioni a bassa e media velocità, particolarmente importanti
nelle situazioni di guida urbane e su tortuose strade extraurbane.
Sofisticati sistemi di controllo come la distribuzione a fasatura variabile (usata per il
motore a benzina 1.5 litri) aiutano a massimizzare la coppia e la potenza a tutti i regimi.
Il motore diesel 1.3 litri è di tipo ad iniezione common-rail che, oltre a garantire
prestazioni superiori, permette il controllo ottimale delle emissioni ed un elevato
contenimento dei consumi. Il motore, turbocompresso con intercooler, aiuta a produrre
una potente e progressiva coppia con risposta dolce anche a bassi regimi.
Per la sicurezza la nuova Swift offre airbag frontali (su richiesta laterali e a tendina) ed incorpora diversi sistemi di sicurezza attiva che includono tra gli
altri l’ABS e un sistema elettronico di ripartizione della frenata.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Swift, la Suzuki più europea