Tagli alla scuola: Codacons denuncia la Gelmini

Si tratta di un’azione senza precedenti, destinata a far discutere a lungo. "Nelle classi in cui si inseriranno più di 25 alunni per sopperire alla mancanza di docenti “tagliati’ dalla Gelmini – recita il comunicato del Codacons – si commette un grave reato: si mette a repentaglio la sicurezza dei ragazzi e si violano le norme di igiene pubblica sul limite minimo di spazio che un’aula deve avere"."E’ dal 1971 che è previsto un limite massimo di alunni per ogni classe – spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – Prevedere adesso classi di 30 o 40 alunni è una vera e propria follia che fa correre inutili rischi a studenti e insegnanti!!".L’esposto del Codacons è stato presentato mercoledì 2 settembre nelle 104 Procure della Repubblica italiane e ora sia i docenti precari danneggiati dai tagli che le famiglie i cui figli sono messi a rischio potranno costituirsi parte civile.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Tagli alla scuola: Codacons denuncia la Gelmini