Tamiflu: boom delle email Spam

Sfruttando il crescente clima di apprensione levatosi attorno all’emergenza aviaria, gli "spammers" stanno allestendo appositi siti Internet per la vendita del farmaco, promuovendo queste farmacie online non autorizzate a suon di "bombardamenti" email. Le autorità americane ed inglesi stanno già preparando una campagna di informazione per difendere i cittadini dai rischi derivanti da questo genere di operazioni via Internet. La vendita on line di false confezioni di Tamiflu potrebbe infatti provocare danni per la salute, oltre ad esporre i navigatori Internet a casi di Phishing. Prodotto dall’azienda farmaceutica svizzera Roche, il farmaco anti H5N1 è uno dei più ricercati del momento. Come se non bastasse, nelle stesse email, gli spammers propongono anche la vendita di Viagra e di altri farmaci, anche questi falsi. Da parte sua, la Roche ha già comunicato che tutti i siti pubblicizzati nelle email Spam sono falsi e, pertanto, sconsiglia di fare acquisti su tali pagine Web. Walter Narisoni, Sales Engineering di Sophos Italia, avverte: "Il primo accorgimento che si deve adottare in questo caso è ovviamente non acquistare mai farmaci pubblicizzati da questo tipo di mail perché si rischia di mettere in serio pericolo la propria salute. È importante che tutti abbiano ben chiaro che i farmaci come il Tamiflu devono essere prescritti da un medico e venduti solo su presentazione della relativa ricetta, non da sconosciuti via Internet". Attenti alla salute ed al portafogli quindi, diffidate dagli sconosciuti che vi propongono prodotti via email, specie se si tratta di farmaci.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Tamiflu: boom delle email Spam