Tassa sui PC a tutela diritti d’autore

Partendo da questo presupposto, la Corte ha ritenuto che i Personal Computers dotati di tali dispositivi potrebbero essere acquistati dai pirati informatici allo scopo di duplicare illegalmente dei prodotti coperti dai diritti d’autore. A prima vista potrebbe sembrare un processo alle intenzioni, ma sempre in Germania, la VG Wort (funzioni simili alla nostra SIAE) aveva richiesto alle compagnie che producono i PC una tassa a tutela dei diritti d’autore pari a 30 euro. Dopo la sentenza, la Germania potrebbe così diventare il primo paese europeo ad introdurre una tassa sui diritti d’autore che grava direttamente sulle compagnie produttrici di Hardware. La decisione della Corte distrettuale di Monaco non è però definitiva, sta infatti considerando di ricorrere in appello contro questo primo verdetto.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Tassa sui PC a tutela diritti d’autore