Tassare la cioccolata o mangiare bene?

Paragonata dagli inglesi a sigarette e alcolici per le controindicazioni sulla salute, la cioccolata non dovrebbe infatti diventare una sorta di "capro espiatorio" in fatto di sovrappeso e obesità. In Gran Bretagna come in Italia."Il crollo del 20% nei consumi familiari di frutta e verdura, avvenuto negli ultimi cinque anni, con una tendenza all’abbandono dei principi della dieta mediterranea soprattutto nelle giovani generazioni, sta mettendo a rischio – sostiene la Coldiretti – la ‘forma’ e la salute degli italiani".Sempre la Coldiretti sottolinea, infatti, che un recente studio dell’Università di Firenze ha evidenziato che la dieta mediterranea riduce del 13% l’incidenza del Parkinson e dell’Alzheimer, del 9% quella per problemi cardiovascolari e del 6% quella del cancro.Invece di tassare la cioccolata sarebbe dunque meglio adottare abitudini salutari a tavola… magari concedendosi uno scacchetto di "piacere" ogni tanto.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Tassare la cioccolata o mangiare bene?