Telecom Italia: convergenza tra fisso e mobile

Tale strategia della convergenza, sottolinea Telecom Italia, costituisce la leva per sviluppare un vantaggio competitivo sostenibile nel lungo termine, confermando gli obiettivi di crescita e di redditività. L’obiettivo dell’ex monopolista è, infatti, quello di proporre offerte integrate, con il recupero di efficienze. Il governo unitario delle politiche di marketing e commerciali consentirà invece di ottimizzare la posizione competitiva sui singoli business fisso e mobile, con la relativa riduzione dei costi. Ciò, secondo i piani Telecom, dovrebbe favorire le attività di Ricerca e Sviluppo. Telecomunicazioni fisse, mobili e servizi Internet convergeranno quindi in un "One Company Model" che, a livello di governo, significa una guida unitaria del business e del corporate. Il nuovo assetto societario prevede infatti Riccardo Ruggiero come Amministratore Delegato con la responsabilità delle operations, al fine di garantire la gestione e lo sviluppo del business. Anche Carlo Buora figurerà come Amministratore Delegato, ma le sue responsabilità sono invece quelle inerenti alle attività di indirizzo e controllo connesse al business, nonché il governo complessivo del business stesso. Al Presidente Marco Tronchetti Provera spetta poi la funzione di coordinamento dell’attività degli Amministratori Delegati e la definizione, d’intesa con gli AD, delle strategie riguardanti l’indirizzo generale e la politica di sviluppo del gruppo. Tra le sue responsabilità dirette, ci sono quelle sulle funzioni istituzionali, sulla comunicazione e l’immagine e quella di relazione con gli investitori. L’ex Amministratore Delegato della società, Marco De Benedetti, lascia invece ogni incarico operativo all’interno del gruppo, ma presterà la sua opera come consulente alle dirette dipendenze del Presidente.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Telecom Italia: convergenza tra fisso e mobile