Telefonia mobile, rincari annui da 49 a 83 euro

L’associazione di consumatori parla di pratiche commerciali scorrette e abuso di posizione dominante a danno dei consumatori. Gli aggiornamenti delle tariffe oggetto dell’analisi di Altroconsumo presenterebbero infatti rincari eccessivi e mancanza di trasparenza verso il mercato e verso i singoli utenti. L’invito ai consumatori è quindi a mantenere il piano tariffario attualmente in possesso e a valutare a mente fredda quale alternativa convenga per il proprio profilo d’utilizzo.

Oscuro, sostiene Altroconsumo, il sistema con cui i due operatori hanno comunicato il cambio delle tariffe. Tim ha inviato un semplice sms a ciascun cliente. Il sito dichiara che è possibile cambiare piano gratuitamente ed esercitare il diritto di recesso, ma vige il silenzio sull’eventualità di ottenere il risarcimento integrale del credito residuo e su cosa succeda in caso di portabilità del numero ad altro operatore.

Per gli utenti Vodafone è invece impossibile ricostruire in dettaglio come cambiano tutti i piani tariffari, nemmeno via internet. Le informazioni sono disponibili solo per i clienti che hanno il tipo di tariffa soggetta a modifiche. Altroconsumo denuncia inoltre il fatto che lo scatto alla risposta sia aumentato in tutti i casi a 16 centesimi, uno dei costi più alti in tutto il panorama tariffario italiano.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Telefonia mobile, rincari annui da 49 a 83 euro