Telefonino, cordless e Wi-Fi fanno male

Attenzione parliamo di possibilità: secondo i ricercatori dell’Ospedale Universitario di Orebro – Svezia, guidati dal prof. Lennart Hardell, i giovani sino ai 20 anni d’età esposti sin da piccoli alle onde elettromagnetiche prodotte dal telefonino (ma anche dal cordless e dalle reti Wi-Fi) hanno 5 volte in più la possibilità di sviluppare un tumore al cervello di chi invece ne fa un uso più razionale.Un utilizzo corretto e sicuro, secondo i ricercatori, sarebbe quello di far usare il cellulare ai bambini sotto i 12 anni unicamente in caso di emergenza ed insegnare ai giovani adolescenti un uso meno costante e ossessivo del telefonino: il cervello fino ai 20 anni d’età è infatti in fase di crescita e quindi più facile da ledere e colpire. L’articolo, in inglese, apparso sull’Indipendent on Sunday.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Telefonino, cordless e Wi-Fi fanno male