Tempo di Vespino: Piaggio lancia Vespa S

Su Vespa S, il manubrio ospita un nuovo faro rettangolare, una citazione esplicita della straordinaria 50 Special. La mascherina anteriore si rinnova e torna a essere più importante, ospitando una nuova griglia, che conferisce un tocco di aggressività. Il parafango, ridotto al minimo, cambia forma ed è impreziosito da un elemento cromato che lo slancia ulteriormente. Le sue dimensioni ridotte evidenziano poi la ruota e la finitura del cerchio in lega leggera: un tributo alle prestazioni di Vespa S e ai suoi contenuti tecnologici. Ma è lo scudo anteriore che si rinnova maggiormente e caratterizza tutto il progetto. La sua struttura torna ad essere bidimensionale recuperando la purezza della linea che ha sempre caratterizzato Vespa. Il vuoto diventa protagonista e lo scudo nella semplicità del suo minimo spessore torna a essere segno distintivo. La sella riguadagna forme tipicamente anni ’70.

Due le versioni proposte: "sport", di serie su Vespa S 50, che valorizza il dinamismo e "touring", per la 125, che privilegia comfort e fruibilità. Le due selle, disponibili come ricambio, possono essere montate sulle due versioni di Vespa S. Entrambe sono rifinite con nuovi materiali e impreziosite da un cadenino chiaro che ne sottolinea la forma. Al posteriore, Vespa S si rinnova completamente: la linea è semplice e slanciata, con un nuovo fanale che, espressamente disegnato per questa versione, ne accentua ulteriormente il dinamismo. La sospensione anteriore con ammortizzatore idraulico a doppio effetto si distingue per il monobraccio laterale di derivazione aeronautica. Al posteriore la nuova Vespa è invece equipaggiata con una sospensione che monta un monoammortizzatore idraulico a doppio effetto che, nelle versione 125, è regolabile nel precarico su quattro posizioni. Il diametro della ruota anteriore da a 11" garantisce poi stabilità e una evidente sensazione di sicurezza nella guida. I pneumatici tubeless sono da 110/70 sulla ruota anteriore e da 120/70 sulla ruota da 10" al posteriore. Il sistema frenante è composto dalla classica combinazione disco/tamburo. Per quanto riguarda i motori, Vespa S arriva nelle cilindrate "classiche" da 50 e 125 cc. La 50 cc a due tempi conferma le sue doti di veicolo per giovanissimi, mentre la 125 cc è equipaggiata con un moderno ed ecologico propulsore quattro tempi (Euro 3). Vespa S è offerta nelle colorazioni Rosso Dragon, Nero Lucido e Montebianco.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Tempo di Vespino: Piaggio lancia Vespa S