Texas on the road: Huston (I)

Questo parco alberato si estende su una superficie di 165 ettari alcuni chilometri a sud del centro di Houston.
All’interno del parco, l’Houston Zoological Garden ospita gorilla, uccelli tropicali, leoni e svariati altri animali. In questo vasto zoo, che contiene anche un acquario, grazie al clima favorevole sono attecchite numerose piante tropicali e palme.
Questa metropoli è famosa soprattutto per i suoi musei. I più importanti sono concentrati in alcuni isolati a nord-ovest di Hermann Park, poche miglia a sud-ovest del centro. Le strade di questo quartiere sono costeggiate da vecchie piante, alla cui ombra si riparano alcune tra le più maestose e antiche dimore della città. Nella zona sono presenti numerosi ristoranti e caffè.
Inaugurato nel 1900, il Museum of Fine Arts
è la più antica galleria d’arte del Texas. La sua ricca collezione comprende opere degli impressionisti francesi, del modernismo americano e lavori di artisti texani contemporanei. Nel giardino delle sculture di fronte al museo sono ospitate, fra
l’altro, opere dell’artista francese Auguste Rodin. Nessun’opera d’arte si ferma a lungo tra le pareti
d’acciaio inossidabile del Museum of Contemporary Arts. Il museo, che non possiede una collezione permanente, arriva ad allestire oltre 10 mostre temporanee
l’anno. Ai turisti con bambini al seguito consigliamo di visitare il parco giochi
Children’s Museum of Arts: gli adulti non dovrebbero avere problemi a divertirsi mentre guardano i loro pargoli mungere la mucca meccanica.
Un museo notevole, benché malinconico, è l’Holocaust Museum. “Our destination was extermination” (“La nostra destinazione era lo sterminio”), racconta il sopravvissuto
all’Olocausto – e cittadino di Houston – Siegi Izakson in uno dei vari filmati proiettati nelle sale del museo, che fu inaugurato nel 1996. Una mostra permanente allestita
all’interno di un cilindro nero, che vuol essere la spettrale rappresentazione di un inceneritore, ripercorre la vita degli Ebrei europei da prima della seconda guerra mondiale, attraverso
l’Olocausto e dopo il conflitto.Leggi Texas on the road: Huston (II)
Andrea Lanari

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Texas on the road: Huston (I)