The Assassination, con Sean Penn

Il tema è lo stesso, ma con un balzo di circa dieci anni, ci ritroviamo esattamente nel 1974, stavolta per una storia vera. Così quello che doveva chiamarsi “L’assassino di LBJ” (Lyndon B. Johnson), è poi diventato “The Assassination”. Cambia il presidente, cambiano i soggetti che gli ruotano attorno, ma non cambia la storia. Un film che narra di persone fallite, di individui oramai abituati alla sconfitta e dell’emarginazione che “il sogno americano” ha riservato loro. Al centro della vicenda c’è Sam Bicke, passato alla storia come colui che ha tentato di uccidere l’allora presidente degli Stati Uniti Richard Nixon nel 1974, l’anno dello scandalo Watergate. Nel film ci ritroviamo infatti nel 1974, in un momento di grande agitazione politica, Samuel J. Bicke (Sean Penn), un uomo di quarantaquattro anni, desidera credere in qualcosa, qualunque cosa, ma la fiducia in sé stesso e nel mondo che lo circonda diminuisce sempre più. È separato dalla moglie, Marie (Naomi Watts), che rifiuta di prendere in considerazione la possibilità di una riconciliazione. È in cattivi rapporti con suo fratello Julius (Michael Wincott), un uomo d’affari il cui successo fa il verso alla collezione di fallimenti professionali di Bicke. Sta inoltre cercando con tutte le forze di tenersi stretto un lavoro per il quale non è tagliato: Bicke lavora come agente di commercio per una società di forniture per uffici, un impiego che lo obbliga quotidianamente ad essere falso, opportunista, e disonesto. Bicke ha però un sogno: aprire un servizio di riparazione di gomme a domicilio con il suo amico meccanico, Bonny (Don Cheadle). Per dare vita a questo progetto, i due amici hanno bisogno di un piccolo prestito bancario. Bicke fa la domanda e aspetta, con grande tensione, che passi il tempo necessario affinché il prestito venga erogato. L’ansia aumenta e Bicke comincia a crollare. In uno stato estremamente vulnerabile, vede ingiustizia e ipocrisia ovunque. Pensa che non sia giusto che Marie, che lavora in un bar per mantenere i loro tre bambini, debba indossare un gonna corta per avere delle mance migliori, o che i clienti di Bonny si comportino con lui in maniera offensiva solo perché è nero. Vorrebbe affrontare tutti gli oltraggiatori, ma ci sono troppi mulini a vento da combattere. C’è però un capro espiatorio in tutto questo. Richard Nixon, descritto dal suo capo (Jack Thompson) come il più grande commerciante della storia perché è riuscito ad imbrogliare gli americani per due volte, diventa l’incarnazione di tutto ciò che non va nel mondo. Una serie di eventi sfortunati (il prestito gli viene negato, la sua ex-moglie e suo fratello lo abbandonano e il suo sogno di iniziare un lavoro in proprio non si realizza) convince Bicke che il solo modo per riscattare la sua vita insignificante è portare avanti un’azione grandiosa ed eroica per far sì che gli altri si accorgano di lui. Un nuovo Samuel Bicke, atipico, risoluto e pieno di risorse, prepara una terribile crociata per rimediare ai mali del mondo. “The Assassination” non è una megaproduzione, tutt’altro, si tratta di un piccolo film che guarda con occhi diversi ad un periodo storico ricco di contraddizioni. A dire la verità il termine adatto per descrivere la pellicola è “scomoda”, come ha sottolineato anche il regista Niels Mueller: “i grandi studios di Hollywood hanno avuto paura di distribuirla”. Il perchè lo spiega ancora il regista, alla sua prima opera di un certo spessore, dicendo “racconto cosa succede a un fallito in un paese come l’America, in cui tutti inseguono la vittoria”. “The Assassination” è un film che guarda al mito dell’american dream con gli occhi di chi non ce l’ha fatta, di un personaggio fallito e disilluso, all’interno di un contesto in cui tutto doveva essere brillante e positivo. Ma il film è anche un progetto nuovo, un progetto in cui Seann Penn ha creduto sin dall’inizio, restituendo un’interpretazione straordinaria, e al quale hanno voluto partecipare in veste di produttori anche Alexander Payne, Alfonso Cuaron e Leonardo DiCaprio. The Assassination arriva nelle sale a partire dal 25 febbraio, su distribuzione Lucky Red.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > The Assassination, con Sean Penn