The Fosters: la serie televisiva lesbica prodotta da Jennifer Lopez

the fosters_jugo.it

Dopo numerose proteste prima della sua realizzazione “The Fosters” la nuova serie televisiva lesbica è in onda.Jennifer Lopez è riuscita nel suo tentativo, produrre una serie LGBT, argomento a lei tanto caro…scoprite il perché

Una delle ultime uscite è “The Fosters” serie ideata da Brad BredewegPeter Paige  e prodotta dalla famosa star internazionale Jennifer Lopez.

La serie appartiene al genere drammatico e viene trasmessa sul canale ABC Family dal 3 giugno 2013 ed è composta da 20 episodi.

Ma di cosa parla la serie?

La famiglia Foster è una famiglia interraziale composta da Lena Adams (Sherri Saum), direttrice scolastica e Stef Foster (Teri Polo) poliziotta e dai 3 figli: Brandon, Jesus e Mariana.

Brandon Foster (David Lambert): figlio naturale di Stef, nato dal suo precedente matrimonio mentre, Jesus e Mariana Foster (Jake T. Austin e Cierra Ramirez) sono due gemelli di 16 anni che sono stati adottati quando erano piccoli.

La famiglia però è destinata ad allargarsi prima con l’ingresso di Callie Jacob (Maia Mitchell) adolescente appena uscita dal riformatorio e poi con il fratello minore di Callie: Jude Jacob (Hayden Byerly) bambino introverso ma dal cuore grande.

Nonostante l’impostazione iniziale, la serie non parla solo di coppie omosessuali ma riesce, con maestria, ad affrontare diversi temi come per esempio i problemi adolescenziali, l’adozione, la religione ma più semplicemente le diversità in generale.

C’è da dire che la serie sta riscuotendo un notevole successo oltre oceano infatti, la ABC Family, ha approvato un intera stagione e per questo è attesa la produzione di ulteriori 10 puntate oltre quelle che già sono state trasmesse.

La realizzazione della prima stagione televisiva tuttavia non è stata per nulla semplice dal punto di vista mediatico. Infatti, quando venne confermata per un pilot attirò l’attenzione di un famoso gruppo americano: le “One Million Moms”.

Le OMM sono una famosa associazione anti-gay che in passato ha già tentato di boicottare la messa in onda di altri show (per esempio Modern Family The New Normal) e non sono state da meno neppure in questo caso. La motivazione non diversa dai casi precedenti, hanno accusato la serie di minacciare la figura del matrimonio e di essere poco adatta alle famiglie.

Tuttavia le proteste non hanno avuto l’effetto desiderato poiché gli indici d’ascolto della seconda puntata sono aumentati del 20%.

La nostra J-Lo poco prima della messa in onda dello show ha rilasciato un’intervista nella quale spiegava le ragioni che l’hanno portata a produrre questa serie, svelandoci anche qualcosa del suo passato.

La pop-star ha dichiarato di essere stata cresciuta da una zia lesbica e ha inoltre aggiunto:

“Ho vissuto con lei e io le volevo bene. È morta di cancro.

Quando ho deciso di prendere parte a questo progetto ho pensato a lei e ai pregiudizi che ha dovuto affrontare”.

Ora non resta che aspettare pazientemente che “The Fosters” giunga fino a noi per svelarci quel mondo di relazioni e sentimenti ancora inesplorato nel nostro panorama televisivo.

 

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > The Fosters: la serie televisiva lesbica prodotta da Jennifer Lopez