The Voice: il nuovo TV Talent che promette di essere il boom del 2013

the voice_jugo.it

Ci siamo, l’attesa è finita. Ieri, Giovedì 7 marzo alle 21 è andato finalmente in onda la prima puntata diThe Voice of Italy, nuovo talent show con il quale rai2 sfida X-factor della piattaforma Sky.

Il format prevede la presenza di quattro grandi nomi della musica e dello spettacolo italiano (Raffaella Carrà, Riccardo Cocciante, Noemi e Piero Pelù) che, nella prima fase della sfida, saranno protagonisti delle “blind auditions”, cioè audizioni nelle quali volteranno le spalle agli aspiranti concorrenti e ne valuteranno soltanto la voce. Il ruolo di narratore delle vicende e delle sensazioni dei concorrenti, oltre che dei momenti dello spettacolo, toccherà all’attore Fabio Troiano, mentre l’ex VJ di MTV Carolina Di Domenico si occuperà della parte di virtual communication, gestendo i contatti con i fan sul sito ufficiale e sulle pagine dei social network (facebook e twitter).

La gara si articolerà in tre fasi principali: nella prima, come accennato, ogni “coach” ascolterà i candidati in esibizioni di circa un minuto e deciderà se selezionarli o meno nel proprio team con il pulsante “I want you” a disposizione. La particolarità di queste audizioni è che si svolgeranno con i giudici di spalle ai cantanti in modo da poter valutare solo la voce e non farsi influenzare dallo stile, dal look e dall’immagine. Se un concorrente dovesse essere scelto da più di un coach avrebbe la possibilità di scegliere in che squadra stare.

Dopo le prime quattro puntate scatterà la fase di battle che vedrà i componenti di ogni singola squadra sfidarsi a coppie interpretando la stessa canzone. Sarà poi il giudizio del coach a decretare il vincitore di ogni sfida riducendo così alla metà il numero di componenti di ogni squadra.

La terza fase vedrà i reduci darsi battaglia a colpi d’ugola in esibizioni live da solisti o anche in coppia con ospiti nazionali ed internazionali; veri e proprio concerti in cui la concorrenza sarà spietata e resterà in gara un solo concorrente per squadra.

Il 30 maggio è prevista la serata finale nella quale sarà decretata la nuova voce italiana del 2013. In quest’ultima fase il voto dei giudici sarà affiancato da quello dei telespettatori con peso diviso al 50%.

Un paio di curiosità sulla trasmissione: Il programma, molto atteso in Italia, è già un successo planetario con il format venduto in oltre 35 paesi di tutto il mondo dalla casa produttrice olandese Endemol (la stessa che ha inventato il grande fratello per capirci).

La diretta radiofonica del programma sarà sull’emittente RTL 102.5 anziché su RadioRai, cosa che ha fatto infuriare l’esecutivo Usigrai che si dichiara “sbigottito” e bolla la scelta come “autolesionismo”.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > The Voice: il nuovo TV Talent che promette di essere il boom del 2013