The Wall Street Journal testa l’iPhone

La risoluzione è alta e la durata della batteria "impressionante".È dotato di un correttore automatico per la scrittura dei testi che risultano facili e veloci da digitare nonostante il dispositivo non sia dotato di una tastiera fisica ma di una virtuale. Svantaggi: non funziona con Sim ma solo con una buona copertura della linea AT&T e con il Wi-Fi.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > The Wall Street Journal testa l’iPhone