Tiziano Ferro: ‘autocensura’ per il nuovo video

Considerata la grande attesa per l’arrivo nei negozi dell’album, si è allora pensato bene di non creare altro clamore come è già avvenuto con le frasi dette da Tiziano a "Che tempo che fa". Originariamente, infatti, la trama del video si rifaceva ad una spy story costruita con l’impegno di effetti speciali. Nel rivedere le immagini, Tiziano Ferro e la Emi si sono resi conto che il risultato finale era andato in una direzione che non rispettava l’intento originario e che le immagini del video avrebbero potuto urtare la sensibilità di molte persone. Per questa ragione, il cantante e il regista in accordo con la Emi e la casa di produzione Angel Film, hanno preferito tagliare quelle immagini e proporre un video diretto e dinamico senza le scene più forti e controverse.In rotazione dal 5 giugno su tutte le principali Tv musicali, italiane e non, il film è stato prodotto da Marco Salom per la regia di Antti J. Jokinen (Beyonce, Missy Elliot, Eminem, Korn, Black Eyed Peas). Ad ogni modo, scommettiamo che i fan faranno pressione per vedere anche la versione originale… magari in download da in Internet.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Tiziano Ferro: ‘autocensura’ per il nuovo video