Torino: Vivaldimania, Una storia torinese

Nucleo centrale della mostra sono i manoscritti vivaldiani delle due raccolte, in gran parte autografi. Una ventina i manoscritti selezionati tra quelli da cui emerge chiaramente la metodologia di lavoro di Vivaldi: le correzioni e i ripensamenti, i geniali arrangiamenti, le superbe scritture policorali, le sottigliezze delle strumentazioni, la stessa grafia, a volte furiosa, a volte matura e ben ordinata.Alle partiture musicali conservate nelle due Raccolte Foà e Giordano si affiancherà materiale atto ad integrare la testimonianza da essi recata: ritratti del compositore e di altre persone collegate alla sua figura, riproduzioni di documenti, e di luoghi.Il percorso della mostra si snoda per tappe scandite dalle sale espositive, raccontando l’ambiente veneziano del tempo, la vita e la musica di Vivaldi, la storia delle acquisizioni delle due raccolte, la "riscoperta" di Vivaldi nella contemporanea discografia. Postazioni informatiche permettono poi l’ascolto della musica scritta nei volumi esposti e lo sfoglio virtuale dei manoscritti.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Torino: Vivaldimania, Una storia torinese