Torna la Giornata FAI di primavera

La straordinaria opportunità di visitare le bellezze artistiche del nostro paese, si coniuga quindi all’orgoglio di diventare mecenate della difesa delle bellezze d’Italia. Gli appuntamenti della "Giornata FAI di primavera" sono gratuiti, anche grazie ai 6.000 volontari e alle 97 Delegazioni FAI coinvolte nell’iniziativa. Tra i luoghi che si potranno visitare ci sono i Laboratori Scala Ansaldo di Milano, Forte Gonzaga, le Sedi museali delle contrade di Siena, Palazzo Giustiniani a Roma, la Cripta del peccato originale di Matera e alcuni itinerari tematici artistici e culturali legati tra loro. Ad esempio, segnaliamo: "le biblioteche storiche", un percorso tra Cesena e la sua provincia alla scoperta di preziosissime biblioteche; "le delizie della villeggiatura, ville, giardini e luoghi di vacanza in Liguria"; "gli androni di Ibla", una passeggiata nel centro barocco di Ragusa Ibla. Aperti anche Palazzo Clerici e Palazzo Dugnani a Milano, le aree archeologiche con gli insediamenti romani a Brescia, il Castello Mediceo a Melegnano e la Chiesa di Sant’Eustachio con il Polittico del Boccati a Belforte del Chienti. Indiscutibilmente suggestive anche le visite ai cantieri navali, alle architetture industriali ed ai musei etnografici. Ricca di fascino, invece, l’apertura in anteprima del Museo Bardini a Firenze. Tra le proposte del FAI non potevano poi mancare ben 17 escursioni, preparate in collaborazione con il CAI, e 26 biciclettate, grazie al FIAB. 8.000 giovani studenti ("Apprendisti Ciceroni") avranno il compito di illustrare gli aspetti storico-artistici dei monumenti.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Torna la Giornata FAI di primavera