Torna The Cal: il Calendario Pirelli 2010

Per ottenere questo risultato, il fotografo americano Terry Richardson ha scelto per The Cal 2010 le magiche atmosfere del Brasile, location che succede in ordine temporale al Botswana ritratto da Peter Beard e alla Cina di Patrick Demarchelier.Noto per il suo stile provocatorio e trasgressivo, Terry Richardson rincorre fantasie, provoca, ma con una naturalezza che scolpisce e cattura il lato più solare della femminilità. Ritrae una donna accattivante perché semplice, che gioca con gli stereotipi per annullarli, che fa dell’ironia l’unico velo di cui cingersi. E’ un ritorno alle atmosfere e alle immagini naturali e autentiche degli anni ’60 e ’70. Un chiaro omaggio e richiamo alle origini delle prime edizioni di Robert Freeman (1964), Brian Duffy (1965) e Harry Peccinotti (1968 e 1969). Terry Richardson, come i suoi illustri predecessori, sceglie una fotografia semplice, senza ritocchi, dove la naturalezza prevale sulla tecnica e diventa la chiave per spogliare la donna dai sofisticati modelli oggi alla moda.Il gallo, la sciabola, i getti d’acqua e i vecchi copertoni diventano la punteggiatura che dà ritmo ed armonia al racconto di Richardson dove le suggestioni della Pop Art, che aveva già ispirato alcune edizioni dei primi Calendari, si fondono con quello che è un tratto tipico del fotografo americano, quell’eros che nel Cal 2010 è appena evocato con allusioni attraverso le quali Richardson sbeffeggia le convenzioni dando forma e carnalità ai tabù.Le sexy modelle ritratte nel Calendario Pirelli 2010 sono 11: le australiane Catherine McNeil, Abbey Lee Kershaw e Miranda Kerr, l’ungherese Eniko Mihalik, l’olandese Marloes Horst, le britanniche Lily Cole, Daisy Lowe, Rosie Huntington, la serba Georgina Stojiljtoric e le brasiliane Gracie Carvalho e Ana Beatriz Barros.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Torna The Cal: il Calendario Pirelli 2010