Tra 20 anni pillola per l’intelligenza

Secondo il Foresight, un gruppo inglese specializzato in scienza e trend futuri (o futuribili), tra circa venti anni saremo in grado di migliorare le prestazioni del nostro cervello, quando e come vorremo. Questo è quanto emerge dall’ultimo report del gruppo di studio, un lavoro al quale hanno preso parte 50 scienziati di fama internazionale. Gli "integratori cerebrali" potrebbero così entrare nella nostra vita di tutti i giorni, come già oggi avviene per le vitamine ed i sali minerali. Un futuro prossimo, dove per non sfigurare a una riunione o a un’interrogazione basterà deglutire una piccola pillola, per sfoderare capacità intellettive oltre la norma. Sempre i membri del Foresight hanno stimato che tutto ciò potrebbe divenire realtà tra soli venti anni, in quanto già oggi esistono farmaci capaci di migliorare alcune funzioni cerebrali. Secondo gli scienziati, quindi, l’odierna corsa all’eccellenza nel lavoro e negli studi potrebbe far sì che, nel futuro, vengano proposti medicinali di uso comune per migliorare le proprie capacità cognitive. Come affermano gli stessi membri del Foresight, resta ancora da definire l’etica di questo scenario, per fortuna, ancora lontano dal divenire.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Tra 20 anni pillola per l’intelligenza