TV cult: Telefilm Festival 2005

La terza edizione, in programma per il 5, 6, 7 e 8 maggio a Milano – nelle
sale del Cinema Arcobaleno – promette anteprime attesissime, ospiti illustri, retrospettive a tema, dibattiti, incontri e confronti per
fan e professionisti del settore. Ricchissimo il menu offerto dal Terzo Telefilm Festival, che quest’anno, al fianco dell’Accademia dei Telefilm , si avvale della prestigiosa collaborazione di Tv Sorrisi e Canzoni.
Spicca, tra le numerosissime anteprime, quella dell’atteso C.S.I.: New York , ultimo nato del fortunato filone della science-detection.
Nella nuova serie TV, interpretata da Gary Sinise e Melina Kanakaredes – in arrivo su Italia1 dall’autunno – l’indagine si fa ancora più metropolitana, con echi a margine di stretta attualità.
Il Telefilm Festival propone
inoltre in anteprima le nuove ed attesissime puntate del teen-cult dell’anno,
The O.C., quelle che Italia1 trasmetterà a partire dall’autunno. Ma il festival
ospiterà anche un tris d’assi che vanta nomi cinematograficamente prestigiosi, a riprova che la fiction seriale non ha più nulla da invidiare alla settima arte.
Deadwood, firmato dal cineasta D.O.C. Walter Hill e in arrivo su FoxLife e La7, forte di 2 Emmy Awards e un Golden Globe, segna il grande ritorno al genere western, pur con quelle declinazioni dark e soap proprie dei telefilm più moderni.
Numbers, acquistato da Raidue e prodotto da Ridley e Tony Scott, è il primo serial ad usare la numerologia come chiave d’indagine, in questo caso all’interno dell’FBI.
Altra serie assai interessante dal punto di vista dei contenuti e del linguaggio risulta Entourage, la quale prende in prestito il taglio dei recenti reality-show pur incanalandosi nelle sceneggiature per fiction: è la storia dell’ascesa di un giovane showman di provincia che sbarca a Los Angeles in cerca di fama e
fortuna. Non mancheranno: le nuove puntate di Smallville; gli episodi inediti di Alias;
le anteprime dei telefilm eredi di Buffy, ovvero l’inglese HEX e l’americano Point Pleasant;
la prèmiere del cult country-folk Everwood; l’annunciato cult paranormale Medium;
le inedite avventure di Enterprise, una sorta di prequel della popolare saga di Star Trek;
le passioni e gli intrecci mai visti di The L Word, il lesbo-cult di Jimmy; l’anteprima assoluta per l’Italia di Popetown , la serie-shock che ha acceso polemiche a non finire.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > TV cult: Telefilm Festival 2005