Twitter presenta domanda per la quotazione in Borsa.

twitter_jugo.it

Dopo Facebook, Twitter, il secondo colosso dei social network, fa capolino nei mercati azionari consegnando all’autorità borsistica statunitense, la Securities and Exchange Commission(SEC), la cosiddetta S-1, documentazione utile per l’offerta iniziale della quotazione in borsa. La S-1 include tutte le informazioni finanziarie della società emittente riguardo ad una specifica offerta di titoli.

La notizia dello sbarco in borsa del social è stata comunicata dalla stessa compagnia con un tweet dopo la chiusura di Wall street e non ha fatto molto scalpore poiché già da tempo si discuteva dell’entrata di Twitter nei mercati azionari.  In questo 2013 il social ha consolidato la sua forte presenza in rete vantando i cinguettii di centinaia di milioni di utenti con notizie di celebrità, brand aziendali, governi e autorità religiose fra cui il seguitissimo Papa Francesco.

La famosa azienda di microblogging ha presentato però una domanda confidenziale IPO, la Initial public offering, proposta iniziale che in base al Jobs Act non svela ufficialmente il valore sul mercato azionario di Twitter.  Infatti, con la Jobs Act, legge varata da Barack Obama nel 2012,  un’azienda emergente con meno di un miliardo di ricavi annuali può fare domanda per una IPO senza dover comunicare, per un tempo massimo di tre settimane, i dettagli finanziari prima del road show, ossia la presentazione dell’azienda ad analisti e investitori.

La domanda confidenziale non ostacola dicerie e rumors. Il valore economico di Twitter si può conoscere ugualmente, anche senza una quotazione numerica ufficiale.

Con sede nella famosa Silicon Valley, la terra dove sono nate le più grandi aziende tecnologiche quali Apple, Google e Facebok, Twitter è guidato da Jack Dorsey, che ha lanciato il primo tweet il 26 marzo 2006.  L’azienda vanta nomi di investitori come Morgan Stanley, Benchmark, Spark Capital e Union Square Venture.

In base alle stime degli analisti, con 500 milioni di utenti registrati al social e oltre 400 milioni di tweet al giorno, ad oggi il valore economico di Twitter si aggira intorno ai dieci miliardi di euro.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Twitter presenta domanda per la quotazione in Borsa.