UE: un nuovo reclamo contro Microsoft

Oltre all’integrazione di Internet Explorer come browser di default per il sistema operativo Windows, il colosso di Redmond sarebbe colpevole di non utilizzare alcuni standard fondamentali del web così come vengono proposti dalle principali associazioni di settore. Opera Software chiede quindi alla Commissione Europea di obbligare Microsoft a vendere il suo sistema operativo senza Explorer o, in alternativa, di preistallare anche broswer sviluppati da altri produttori.

Ricordiamo che, ad oggi, Windows Internet Explorer è il browser internet più diffuso al mondo: per il software di Microsoft si stima una quota di mercato del 78.5% (agosto 2007). Il dato esprime comunque un netto calo – in larga parte dovuto al successo di Firefox -, almeno rispetto ad aprile 2005 quando la quota era pari all’85% e al 2004 quando addirittura superava il 90%.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > UE: un nuovo reclamo contro Microsoft