Šuillakku: Cuoghi al Castello di Rivoli

Capace di inventare continuamente se stesso e il proprio metodo, Cuoghi propone a Rivoli una mostra che rappresenta un vertiginoso salto all’indietro, arrivando fino in Mesopotamia, al tempo degli Assiri. Tra musica e opere che creano un ambiente surreale, lo spettatore si trova così catapultato nei sensi al 612 a.C..In quest’anno, infatti, la città di Ninive viene rasa al suolo dai filo-Babilonesi Medi, infliggendo un colpo durissimo al simbolo di una civiltà. In questo contesto, non sorprende quindi, tra lamenti e musiche registrati dallo stesso Cuoghi, trovare il demone assiro Pazuzu maestoso ad accogliere i visitatori in posizione di preghiera Šuillakku.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Šuillakku: Cuoghi al Castello di Rivoli