Un ex bodyguard inguaia Britney Spears

Nelle sue dichiarazioni, la guardia del corpo parla infatti di una Britney vicina all’overdose a distanza di pochissimi giorni dall’ormai nota uscita dalla clinica di disintossicazione. Se, come prevedibile, Barretto ha rivelato ciò anche davanti ai giudici, per la cantante rischia di farsi assai più complicata l’assegnazione della custodia dei figli, ora sempre più vicini all’ex marito Kevin Federline."Si trovava in una stanza d’albergo insieme ad Howie Day – ha detto Tony Barretto al News Of The World -. Erano entrambi collassati sul letto, con avanzi di cibo e sparsi ovunque. Sul comodino, una montagna di cocaina e delle pipette usate da chi utilizza il crack o le meta-anfetamine". Sempre l’uomo ha poi riferito che Britney si trovava sdraiata e con gli occhi rovesciati, incapace di reagire. "Siamo andati in panico – confessa Barretto – tanto che abbiamo subito cercato un dottore". L’ex guardia del corpo della Spears avrebbe detto ciò in quanto preoccupato per il futuro di Sean Preston e Jayden James.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Un ex bodyguard inguaia Britney Spears