Un futuro luminoso per il fotovoltaico

Il documento offre la previsione di un futuro davvero luminoso per questo genere di energia alternativa, tanto che si parla di un’industria fotovoltaica mondiale dalle potenzialità sufficienti per raggiungere ben 300 miliardi di euro di fatturato annuo al 2030. Entro questa data il comparto garantirà inoltre 6,5 milioni di posti di lavoro e sarà in grado di soddisfare il 9,4 per cento del fabbisogno di elettricità nel mondo. Non solo, da qui al 2030 la crescita del fotovoltaico permetterà anche di risparmiare circa 6,6 miliardi di tonnellate di CO2, pari alle emissioni della Cina in un anno.

Ecco perchè, in tutto il mondo, Greenpeace ed EPIA stanno chiedendo che i governi predispongano programmi di sostegno ad-hoc, come gli incentivi "in conto energia" che remunerano il chilowattora di elettricità prodotto con un prezzo fisso. "L’industria fotovoltaica è pronta a sostenere la rivoluzione energetica pulita necessaria per scongiurare i peggiori impatti dei cambiamenti climatici – ha ricordato Sven Teske, esperto di fonti rinnovabili per Greenpeace – ma molti governi devono ancora affiancare alla loro retorica sulla lotta per il clima un sostegno reale per lo sviluppo di tutte le fonti rinnovabili così da dimezzare le emissioni di gas serra entro il 2050".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Un futuro luminoso per il fotovoltaico