Un pizzico di sale giova all’umore

E’ risaputo, infatti, che abbondare col sale nei cibi può favorire l’insorgenza della temibile ipertensione arteriosa. Un utilizzo moderato, pari a circa 4 grammi quotidiani per gli adulti, aiuta invece a mantenersi di buonumore. E’ quanto emerge da un recente studio dell’Università dell’Iowa, pubblicato sulla rivista "Physiology and Behaviour", che riabilita il sale in fatto di salute, quale "antidoto" naturale alla depressione.Secondo i ricercatori statunitensi, guidati dalla psicologa Kim Johnson, ciò si spiegherebbe con l’utilizzo di sale nel corso dei secoli e quindi con l’evoluzione. Una sorta di assuefazione maturata nel tempo e che, come tale, può anche trasformarsi in dipendenza. Se in piccole dosi fa bene all’umore, l’utilizzo crescente di sale negli snack potrebbe addirittura portare a conseguenze simili a quelle derivanti dall’abuso di droghe. La dose massima giornaliera di sale consigliata dalla comunità scientifica, lo ricordiamo, è di 4 grammi.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Un pizzico di sale giova all’umore