Un San Valentino piccante

Per non parlare della cipolla rossa di Tropea, che secondo uno scienziato calabrese dell’Università di Buenos Aires, conterrebbe l’ossido nitroso, il principio attivo del Viagra. Terra di “masculi focosi” anche la Sicilia fa la sua parte con il finocchietto selvatico presente in molti piatti della tradizione dell’isola che sprigiona un sapore “catturante” e il pistacchio di Bronte, esaltato, fin da tempi antichi, dai musulmani per il suo effetto stuzzicante. Nel pieno rispetto della par condicio, Coldiretti non dimentica il Nord Italia, dove non mancano prodotti come lo Scalogno di Romagna, considerato afrodisiaco già dai poeti latini Marziale ed Ovidio. Se molti sono i “frutti” della campagne indicati come elisir naturali dell’amore, dai pinoli al sedano, fino all’aglio, Coldiretti consiglia di cercare la perfetta sinergia, recandosi in uno dei molti agriturismi italiani dove sono gelosamente custodite le usanze, le ricette e i segreti dei prodotti locali. Secondo l’associazione dei coltivatori, si stima che saranno circa 50 mila le coppie di innamorati che trascorreranno la notte più romantica dell’anno nella tranquillità della campagna lasciandosi coccolare dalle insolite attrazioni organizzate per loro dalle aziende agricole di tutta Italia.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Un San Valentino piccante