Un terremoto violento colpirà l’Italia: tra ricerche e supposizioni cresce il panico al sud Italia

terremoto_jugo.it

A dare l’allarme, nei giorni scorsi, è stato un professore dell’Istituto Universitario della Basilicata  nonché direttore del Centro Ricerche Sismologiche dell’Istituto Nazionale, il prof. Marco Mucciarelli.

Secondo l’illustre parere scientifico, il nostro Paese subirà un terremoto violentissimo che devasterà il sud Italia poiché sono circa trent’anni che non si verifica un terremoto catastrofico e, per una serie di calcoli matematici, sembra che il momento possa arrivare proprio ora. Se a queste recenti dichiarazioni aggiungiamo lo studio condotto da Flavio Dobran, docente della New York University, che dimostra come il Vesuvio e l’Etna esploderanno con una violenza tale da non lasciare traccia delle popolazioni che abitano in quella zona,  la situazione si complica ulteriormente.

Il Vesuvio è uno dei vulcani più pericoli del mondo poiché sempre attivo ma sonnecchiante da quasi un secolo. Secondo Dobran, poi, il problema dell’esplosione sarà solo uno degli effetti collaterali del Vesuvio poiché saranno i gas emessi nell’aria ad uccidere, in pochissimo tempo, gli abitanti del luogo.  Se pensiamo, inoltre, che le eruzioni devastanti arrivano ogni mille anni e che quella del Vesuvio risale al lontano 79 d.C, potremo subito comprendere che le ipotesi non sono del tutto infondate. Lo stesso discorso vale per l’Etna, il vulcano siciliano che accompagna la storia dell’isola da diversi anni e che pare poter riservare ai siciliani una brutta sorpresa.

Negli ultimi giorni le scosse di terremoto che stanno attraversando l’Italia hanno subito fatto scattare l’allarme. Gli abitanti dell’Emilia hanno preferito dormire in macchina ed evitare di entrare nelle loro case e anche nel milanese si sono sentiti gli echi dell’evento che ha avuto come epicentro la Lunigiana. L’Italia, in fondo, è sempre stata particolarmente soggetta a questo tipo di eventi e si sa che, alla fine, la paura non può prendere il sopravvento sulla quotidiana che deve essere vissuta appieno per non esasperare un problema che, ad oggi tra studi e ricerche, resta comunque solo un avvertimento.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Un terremoto violento colpirà l’Italia: tra ricerche e supposizioni cresce il panico al sud Italia