Un Trojan minaccia AntiSpyware Beta

Antispyware Beta, fruibile dai soli utenti che utilizzano Windows 2000 o Windows Xp, nasce come una protezione attivabile in modalità automatica e manuale, con caratteristiche come il blocco della pubblicità indesiderata e dei pop-up, a cui associa una protezione contro i software capaci di “tracciare” le attività dell’utente, con un sistema di avvisi in “real time” di tipo pop-up. “BankAsh-A Trojan”, com’è facile intuire dal nome, rientra nella categoria dei Virus di tipo Trojan. In questa tipologia di codice rientrano anche i Destructive Trojan, come il “BankAsh-A Trojan”, scaricabili da Internet con le sembianze di programmi innocui, nascondono invece la capacità di manomettere determinate funzioni software del Pc sul quale vengono installati. Per il momento Microsoft invita gli utenti Windows AntiSpyware a non disattivare il software “anti-spy”, in attesa di una patch che consenta di eliminare il problema di sicurezza sfruttato da “BankAsh-A Trojan”. Trattandosi di una versione “beta” (di prova), era comunque logico attendersi la comparsa di qualche bug. Proprio per questo Microsoft ha istituito una sezione per l’assistenza al sito support.microsoft.com, al quale si aggiunge “SpyNet”, la community di supporto per la lotta al fenomeno spyware, raggiungibile attraverso il Windows AntiSpyware.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Un Trojan minaccia AntiSpyware Beta