Una notte al Pascià di Riccione

Già si mormora che ci sia lo zampino anche di un certo Flavio Briatore, ma per ora si tratta di un rumor non confermato. L’ambiente è stilizzato, minimale, divani soffici di tessuto nero, due i punti bar
all’interno della main room, ed una postazione circolare posta nei pressi del guardaroba accoglie una piccola consolle, dove si propone una selezione musicale particolare.
Nella sala principale, si viene accolti da un gruppo musicale di due elementi, che propone musica dal vivo fino alle ore 00,30, orario in cui inizia la vera e propria avventura.
I dj, in questo caso, non la fanno da padrone. Si comincia a ballare su alcune note dei brani
R’n'B hip hop più famosi, alternati ad house music di un certo tipo e ritmi melodici, che non passano mai di moda.
Gironzolando per il locale, l’impatto visivo è notevole, ed è reso ancor più armonioso dalla presenza bellezze femminili da togliere il fiato.
La clientela del Pascià è delle più selezionate, e non si può non notare un diffuso look modaliolo, trendy, comunque elegante.
Una vetrata molto ampia cinge il locale ed offre al pubblico una visuale di Riccione di notte, molto suggestiva.
Mikiangel

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Una notte al Pascià di Riccione